Hollywood è un posto dove ti pagano
1000 dollari per un bacio e 50 centesimi
per la tua anima
[Marilyn Monroe – La mia storia]

C’era la Bonino, che si prese un sacco di applausi, meritatissimi, e la Carfagna. E poi la Saltamartini e la Mosca, e molte altre donne influenti in vari campi, associazioni, artiste, comunicazione, pubblicità, economia, sicurezza, welfare. Erano tutte d’accordo. C’era una bella sorellanza. Ricordo nettamente che Emma Bonino disse che il fondo costruito con l’innalzamento dell’età pensionabile alle donne fosse restituito alle donne. Venisse reinvestito in strutture che agevolassero il lavoro femminile e ci semplificassero la vita. Insomma. Era il 17 gennaio, in un’aula della Bocconi, per la chiusura dell’iniziativa Sorelle d’Italia, organizzata da Elle Italia. Un libro bianco con le 15 proposte che migliorassero la vita delle donne in Italia, ottenute tramite indagini, inchieste, incontri, un anno di lavoro.
A 5 mesi di distanza di quei 4 miliardi non c’è più traccia. Spariti dietro fumosi cavilli. Investiti, dal governo, in chissà cosa. Scappati dai programmi finanziari. Essì che erano anche tutelati da un decreto. In parlamento non se ne vuole parlare. L’associazione Pari o Dispare li sta cercando.
Martedì 7 giugno, alle 15, a Roma, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, ci sarà una conferenza stampa, a cui aderiranno innumerevoli associazioni, che s’impegneranno a chiedere al governo che i soldi del nostro lavoro ci vengano restituiti.
Qui trovate l’articolo di Laura Preite sulla stampa:

http://www3.lastampa.it/costume/sezioni/articolo/lstp/404594/

Annunci