Tag

, , , , , , , ,

Ci siamo.
E’ fatta.
Il terzo capitolo è pronto.
Giovedì 14 novembre uscirà ufficialmente da questo computer e sarà proiettato davanti ai suoi protagonisti: i bambini e le bambine della scuola primaria “San Rocco” di Palazzolo sull’Oglio, provincia di Brescia.
Il comune di Palazzolo organizza un ciclo di incontri a tema “Dalla parte dei bambini e delle bambine” alla biblioteca civica “Lanfranchi”, ed è lì che vi aspetto, alle 20.45. L’incontro sarà guidato da Giorgia Vezzoli, una delle persone senza le quali questo terzo capitolo non sarebbe nato.

dalla_parte_delle_bambine

E da qui parto a pioggia per rigraziare la preziosissima maestra Giovanna B., che mi ha scarrozzato, guidato, aiutato, e infuso un sacco di energia; la dirigente Cassarino che mi ha gentilmente ospitata, e Stefano V. grazie a cui è partito tutto. E poi tutti i bambini e le bambine che mi hanno accolto, che mi hanno fatto sorridere, che mi hanno scrutato con sospetto e curiosità, che pazientemente si sono prestati a rispondere tutte le domande, e che mi hanno intrattenuto durante un pranzo alla mensa più formativo di 40 briefings. E i loro genitori, che si sono fidati con tanta generosità, e la madre del bambino influenzato che l’ha portato a scuola solo per me durante l’intervallo! E poi tutti i maestri e le maestre, che hanno interrotto le loro lezioni per le mie interviste, e tutto il personale della scuola, il cui aiuto è sempre indispensabile. E per finire il comune, e tutta l’organizzazione di questo incontro.

Concludo con qualche anticipazione. Un assaggio delle risposte più imprevedibili ascoltate in questo terzo capitolo…

Bambino, 8 anni.
– Come ti vedi da grande?
– Riuscirò a prendere le cose in cima agli armadi.

Bambina, 7 anni.
– Ti piacerebbe essere un maschio?
– No.
– Perché?
– I maschi hanno sempre caldo.

Bambino, 6 anni.
– Come sono i maschi?
– Fumano.

Bambina, 9 anni.
– Perché ti piace essere femmina?
– Per come mi trattano i miei genitori.
– E come ti trattano i tuoi genitori?
– Con cura.

Annunci